Analisi dell’autore e del lettore implicito nel proemio del Decameron

Ascolta la puntata di Umana Cosa e rispondi sul quaderno alle domande

  1. Qual è il cognome del Decameron, quale allusione riconosce il lettore medievale in questo cognome?
  2. Che cosa possono ricavare le donne dalla lettura delle novelle
  3. Qual è la massima con cui si apre il proemio del Decameron e che cosa vuol dire
  4. Come spiega la scrittrice Bianca Pitzorno la dedica alle donne
  5. Come spiega la ricercatrice Ricci Battaglia la dedica alle donne
  6. Ripassa la scheda su autore implicito e lettore implicito e descrivi l’autore implicito e il lettore implicito del proemio del Decameron

Scheda su autore implicito e lettore implicito

L’autore del testo letterario e il suo lettore sono due sconosciuti l’uno per l’altro, ma nel testo sono nascosti un autore implicito e un lettore implicito tra i quali si stabilisce il contatto che non c’è tra autore e lettore.

L’ autore implicito è l’autore per come si presenta nell’opera, spesso è molto diverso dal personaggio storico corrispondente all’autore reale del testo.

Il lettore implicito è il lettore a cui l’opera è destinata, anche il lettore implicito può essere molto diverso dal lettore reale del testo. Mentre nella realtà la comunicazione tra autore e lettore è interrotta, nel testo la comunicazione tra autore implicito, detto destinatore, e lettore implicito, detto destinatario, è ristabilita, secondo lo schema

MITTENTE——————————> TESTO > ————————-DESTINATARIO

…………………………………………………………………………………………….

DESTINATORE————————————> DESTINATARIO

L’autore implicito è sempre presente in ogni testo letterario. A volte l’autore reale vuole renderlo invisibile, altre volte invece l’autore implicito diviene un vero e proprio personaggio che dice IO e ha una personalità, un carattere molto definito, che spesso il lettore tende a sovrapporre all’autore reale, mentre è un’invenzione che può non rispecchiare affatto l’autore reale.

Print Friendly, PDF & Email