Greta Garbo

Greta Garbo

Greta Garbo , nome originale Greta Lovisa Gustafsson , nata il 18 Settembre del 1905 a Stoccolma, è una delle star del cinema più famose, meglio conosciuta per i suoi personaggi enigmatici come Garbo stessa. Greta Gustafsson è cresciuta in povertà nei bassifondi di Stoccolma e ha cominciato la sua carriera da attrice grazie a un incontro con il regista Erik Petschler nel supermercato in cui lavorava. Dal 1922 al 1924 studiò presso il Royal Dramatic Theatre di Stoccolma e nel 1924 ebbe un ruolo importante nella Gösta Berlings Saga (“La storia di Gösta Berling”): a partire da quel momento l’ attrice sarà chiamata con il nome d’ arte “Garbo”, nome scelto dal regista Mauritz Stiller. Nel corso della sua carriera recitò in 24 film sotto contratto con la Metro-Goldwyn-Mayer (MGM).

Greta impressionò i produttori per il suo grande talento nel recitare nei film muti. Per tutto il resto del decennio (1920-1930), Garbo è apparsa in famosi drammi romantici e ha spesso recitato con John Gilbert , con il quale era sentimentalmente coinvolta. Il successo della Garbo in questa fase della sua carriera si è basato non solo sulla sua immagine misteriosa, ma anche sull’ interesse pubblico riguardo alla vicenda Garbo-Gilbert.
La sua fama aumentò quando iniziò a recitare nei film sonori: il primo fu Anna Christie (1930)nel quale rivelò un tono di voce profondo e risonante che caratterizzò ancor più la sua immagine di donna dal fisico androgino. Grazie al secondo film sonoro in cui la Garbo recitò (Romance 1930), ottenne una nomination all’ Academy Award. Ebbe i ruoli principali in Mata Hari(1932) e La regina Cristina (1933) considerati scandalosi per il loro riferimento all’ erotismo e alla bisessualità. Garbo interpreta protagonisti contemporanei in Come tu mi vuoi (1932) e Il velo dipinto(1934), e quest’ultimo ricorda molto da vicino i triangoli amorosi dei film muti in cui recitava la Garbo nei primi periodi della sua carriera. I suoi tre film più noti del 1930 sono Anna Karenina (1935), Camille (1936), in cui, pur essendo malata durante la gran parte della produzione, la Garbo offre una delle sue performance più raggianti e interessanti. Infine ha recitato come protagonista nel film Ninotchka (1939) in cui si è dimostrata un artista-comica capace e con il quale ottenne un’altra nomination all’Oscar. Ninotchka è una delle commedie romantiche più celebri di Lubitsch. Il film è ambientato a Parigi: il governo sovietico, dopo la Rivoluzione russa, invia nella capitale francese tre agenti per rivendere i gioielli e i beni confiscati a tutti i nobili russi; tra questi vi sono anche i gioielli della nobildonna Swana, la quale dopo essersi trasferita a Parigi, incarica il proprio amante, il conte Leon, di riappropriarsene. Leon si avvicina ai tre uomini e fa sperimentare loro i piaceri della vita occidentale; il comportamento scandaloso dei tre arriva alle orecchie del governo russo, che invia loro la sua migliore ispettrice: Ninotchka. La donna però, una volta giunta a Parigi, si innamora di Leon e delle agiatezze della città. Swana, invidiosa di Ninotchka, riesce a rubare i suoi gioielli e ricatta la rivale: è disposta a consegnarle i gioielli in cambio del ritorno dell’ ispettrice e dei tre agenti a Mosca. Ninotchka accetta la proposta a malincuore per il bene della patria e una volta tornati,i quattro rimpiangono il periodo trascorso a Parigi; ma grazie a una missione a Costantinopoli, incontrano Leon che persuade i tre uomini ad aprire un ristorante russo: Ninotchka viene nuovamente inviata a controllarli, ma dopo averli raggiunti, ritrova Leon che la convince a restare con lui.
La struggente bellezza di Greta e il suo bisogno di privacy (“Voglio essere lasciata in pace”) l’ ha resa una leggenda. Inoltre viene ricordata per aver ridefinito l’ immagine della donna, come donna emancipata, in 28 film in cui recitò. Nel 1941 si allontanò dal mondo del cinema ritirandosi a vita privata. Morì il 15 aprile 1990 a New York.
http://www.gretagarbo.com/Offical_Website_of_Greta_Garbo/BIOGRAPHY.html
http://www.britannica.com/EBchecked/topic/225607/Greta-Garbo
http://it.wikipedia.org/wiki/Ninotchka

Print Friendly, PDF & Email